Ma come va il turismo?

Turismo

Si avvicina sempre più la primavera e con esso il caldo e le belle giornate. Insomma, il tempo delle vacanze non è poi così lontano. Ma, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, come vanno le cose nel mondo del turismo? A primo impatto, non sembrano esserci molti elementi per essere ottimisti o comunque non del tutto negativi. Ma, spulciando dati e statistiche, ci si rende conto e ci si accorge che qualche spiraglio di luce ci sta eccome.

Stando a quando stabilito da Hotel Pricing Report 2017, lo studio che svela i trend degli alloggi in tutto il mondo sulla base dei dati relativi alle prenotazioni di hotel effettuate tramite TripAdvisor, l’Italia è nella top 10 delle destinazioni con la maggior crescita di prenotazioni. Questo è, senza alcun dubbio, un fatto davvero molto positivo. Sono soprattutto l’arte e la cultura a fare, creare e sviluppare turismo. Visitare monumenti, musei, mostre e partecipare a eventi è una delle principali motivazioni che spingono a recarsi nel BelPaese. D’altronde, abbiamo un grandissimo patrimonio artistico e culturale. Il tutto sta solo nella capacità di saperlo sfruttare e valorizzare al meglio.

Ma quali sono le mete predilette e più ambite?

Toscana, Lazio e Lombardia guidano questa speciale e particolare classifica. Passando però alle isole, va detto che nel 2016, anno che si è concluso da circa tre mesi, si è registrato un aumento delle presenze nella provincia di Cagliari rispetto al 2015. Questo è un segnale che fa capire che anche il turismo estivo, quello basato prevalentemente sul mare e sulle spiagge, è in netta ed evidente ripresa. Certo, gli ostacoli e le difficoltà sono e sembrano essere ancora tante e molteplici. Non si può però dimenticare che molti territori hanno nelle loro bellezze estetiche una delle principali fonti di ricchezza e di guadagno. Allora tanto vale investirci.

APPROFONDIMENTI  #MuslimBan, l’industria dei videogiochi contro la mossa di Trump

Leave a Response