Orso d’oro, quali film hanno avuto maggior successo nella storia recente?

Orso d'oro: quali film hanno ottenuto il maggior successo

E’ andato a Touch me not della regista rumena Adina Pintilie l’Orso d’oro della 68esima edizione del Festival di Berlino. Un film impegnato e impegnativo, premiato anche per il coraggio da parte della regista nella scelta di temi delicati, come quelli afferenti alla sfera dell’intimità sessuale. Il Festival di Berlino è sicuramente una delle principali rassegne cinematografiche europee, ma quanto successo hanno riscosso i film premiati con l’Orso d’oro?

L’ITALIA C’E’- Nessun premio per il Belpaese in questa edizione, ma nella storia recente del Festival di Berlino l’Italia si è tolta diverse soddisfazioni. Nel 2016 Gianfranco Rosi ha trionfato con Fuocoammare, che ha spopolato anche oltreoceano, ottenendo la nomination agli Oscar come miglior documentario. Nel Vecchio Continente, il film ha ottenuto tre nomination agli European Awards, vincendo il premio sempre per la sezione “Miglior documentario”. Benissimo andò anche a Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani, che vinsero l’Orso d’oro nel 2002 e ottennero anche una serie di riconoscimenti in moltissime altre rassegne, italiane ed estere, tra cui quattro nomination agli European.

FILM DA OSCAR- Lo scorso anno, a portarsi a casa la statuetta fu Corpo e Anima dell’ungherese Ildiko Enyedi (che conquistò anche il premio della Giuria Ecumenica e il FIPRESCI); lo stesso film ottenne anche una nomination agli Oscar come miglior film straniero, mentre la protagonista, Alexandra Borbely, conquistò il premio di miglior attrice agli European Awards. Fece incetta di premi anche il bellissimo Una separazione, del grande Asghar Farhadi, vincitore dell’Orso d’oro nel 2011 e l’anno successivo trionfatore agli Oscar nella sezione “Miglior film straniero”. Andando più indietro nel tempo, nel 1999 La sottile linea rossa ottenne ben 7 nomination agli Oscar.

APPROFONDIMENTI  1

ORSO E BASTA- Alcuni film, invece, sembrano aver convinto soltanto la giuria berlinese. Taxi Teheran non è andato oltre l’Orso nel 2015 e una nomination al Cesar, così come Bal, di Semih Kaplanoglu, vincitore nel 2010. E’ finito abbastanza presto nel dimenticatoi anche Il caso Kerenes, film di produzione rumena che forse avrebbe meritato maggior successo (ma ha comunque conquistato l’Orso d’oro nel 2013). Nessun premio rilevante anche per Il canto di Paloma (2009) e Il matrimonio di Tuya (2007).

Leave a Response

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.